Trapianto della Barba – Com’è possibile ricostruire barba e baffi.

TRAPIANTO DI BARBA – COME RIOTTENERE UNA BARBA FOLTA

Una barba folta viene spesso vista come un segno di virilità. Alcuni uomini hanno una barba che cresce a chiazze mentre altri meno fortunati possono trovarsi in una situazione in cui la barba non cresce per nulla.

Alcuni sondaggi mostrano come il 45% degli uomini non siano soddisfatti con l’aspetto a chiazze della propria barba e questo spiegherebbe la crescita esponenziale del trapianto di barba che ha visto un incremento del 600% negli ultimi 10 anni.

Il trapianto di barba rappresenta ora il 4% di tutti gli interventi di trapianto realizzati al mondo e questo dato è destinato a crescere ancora.

Un sondaggio realizzato dalla multinazionale Braun evidenzia come il 53% degli uomini si senta più attraente dopo essersi lasciato crescere la barba.

Un dato curioso è che bastano solo 9-10 settimane, secondo alcuni esperti per ottenere la barba perfetta.

 

Il monixidil può far ricrescere la barba?

Molti uomini anche sul nostro forum chiedono se i trattamenti utilizzati per l’alopecia androgenetica maschile come ad esempio il Minoxidil possano essere utili per far ricrescere la barba.

La risposta è no, il Minoxidil non può far crescere la barba in zone in cui non esiste il follicolo pilifero. Utilizzarlo in chiazze prive di barba è assolutamente inutile e può essere anche dannoso per i rischi legati all’invecchiamento della pelle provocato.

Il Minoxidil può generare una ricrescita significativa di capelli sullo scalpo visto che li vi sono follicoli che possono essere stimolati. Il Minoxidil non può creare follicoli dove non sono mai esistiti. Quando si parla di crescita di peli del viso come effetto secondario dell’uso del Minoxidil occorre precisare che si tratta di situazioni in cui l’uso del Minoxidil sullo scalpo provoca un ispessimento di peli già esistenti ma assottigliati.

Il DHT responsabile dell’alopecia androgenetica maschile non provoca l’assottigliamento di barba o baffi e per questo farmaci come Finasteride non aiutano in nessun modo a recuperare una barba folta. Il DHT al contrario provoca la crescita dei peli corporei durante la pubertà.

Per quelle situazioni in cui la barba non cresce in modo folto o vi sono zone colpite dalla cosiddetta alopecia areata barbae l’unica soluzione è rappresentata dal trapianto di barba.

 

In cosa consiste il trapianto della barba?

Il trapianto di barba prevede l’innesto di capelli prelevati dall’area donante dello scalpo per andare a ricostruire le zone della barba glabre o diradate. Il prelievo può essere realizzato via strip o via FUE.

Le unità follicolari dello scalpo devono essere selezionate in modo da avere la maggior similarità possibile con i peli della barba.

Il numero di unità follicolari richieste è variabile ma in media servono tra le 350 e le 500 unità follicolari per la ricostruzione dei baffi, tra le 600 e le 700 per ricostruire un pizzetto folto, 250 circa per ogni basetta, e tra le 300-700 unità follicolari per ricostruire la barba della zona delle guance. In alcuni casi può essere necessaria una seconda sessione per aumentare la densità.

I capelli trapiantati ricresceranno normalmente come se fossero barba e potranno essere rasati e tinti. Il chirurgo dovrà essere abile nel selezionare la corretta distribuzione degli innesti e nel identificare correttamente l’angolo e la direzione corretta di innesto.

Le unità follicolari innestate inizieranno a ricrescere dopo 3 mesi e per i primi 5-10 giorni dopo l’intervento saranno presenti delle crosticine che cadranno entro 2 settimane dalla chirurgia.

Vi lasciamo con un’immagine che mostra quali sono gli stili più richiesti dalle persone che decidono di sottoporsi a un trapianto di barba:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento