Trapianto di sopracciglia: tecniche, aspettative e risultati.

Trapianto di sopracciglia: tecniche, aspettative e risultati.

Le sopracciglia, cosi come i capelli, sottolineano le proporzioni del viso e chiamano l’attenzione di chi ci osserva. Le mode passano e mentre anni fa si tendeva a depilare le sopracciglia per averle sottili ora vanno di moda delle sopracciglia folte, spesse e definite come quelle della bella top model Cara Delevingne.

Delineare le sopracciglia strappando quelle indesiderate con le pinzette, può nel corso degli anni portare alla loro perdita definitiva. Questa situazione può senza dubbio portare a una modifica dell’aspetto del viso con conseguente perdita di autostima e fiducia in sé stessi.

Questo problema può essere brillantemente risolto mediante un trapianto di sopracciglia. Un ulteriore trattamento è il trapianto di sopracciglia di tipo ricostruttivo che costituisce il miglior modo per riottenere le sopracciglia quando si sono perse o sono diventate molto diradate a causa di malattie, fattori ereditari, cicatrici dovute ad incidenti etc.

L’intervento può essere eseguito prelevando i capelli dalla zona nucale con tecnica strip o con tecnica FUE ma l’aspetto più importante è quello delle incisioni per creare i siti ricevente che determineranno l’angolo e la direzione di crescita delle nostre nuove sopracciglia. Il disegno estetico rappresenta anch’esso un fattore fondamentale visto che le sopracciglia dovranno apparire totalmente naturali ed integrarsi alla perfezione con il resto delle caratteristiche del viso del paziente.

 

 PERCHE’ SOTTOPORSI AD UN TRAPIANTO DI SOPRACCIGLIA?

Ci sono altri metodi per simulare delle sopracciglia folte come il tatuaggio, la micropigmentazione o il trucco ma la maggior parte di esse ha lo svantaggio di non essere una soluzione naturale e definitiva al problema.

 

Il trapianto di sopracciglia prevede il prelievo di capelli permanenti direttamente dalla zona nucale che possono essere innestati in modo da dare un risultato che si avvicini il più possibile ai desideri del paziente.

Un altro vantaggio di questo tipo di chirurgia risiede nel fatto che è virtualmente indolore e che ci vogliono solo 5-7 giorni per un completo recupero.

Questo senza importare se ci sia sottoposti ad una ricostruzione totale o parziale delle sopracciglia.

I tassi di ricrescita dei capelli innestati nelle sopracciglia sono molto altri sebbene a volte il paziente considera necessario un altro intervento per aumentare la densità.

 

L’INTERVENTO CHIRURGICO DI TRAPIANTO DI SOPRACCIGLIA

  1. Il primo passo è ovviamente il disegno delle nuove sopracciglia che viene eseguito dal chirurgo dietro le indicazioni del paziente. Il dottore deve assicurarsi che il disegno desiderato dal paziente sia naturale ed esteticamente gradevole.
  2. Successivamente si procede con l’anestesia locale dell’area donante e dell’area ricevente in modo tale che l’intero processo sia completamente indolore per il paziente.
  3. I capelli in area donante che saranno innestati sono prelevate con la tecnica strip (FUT) o FUE. La tecnica chirurgica di estrazione sarà selezionata dal paziente dopo un consulto con il medico e dovrà tener conto del modo in cui si è soliti pettinarsi, dell’etnia, degli obiettivi e delle aspettative. A volte per ottenere le unità singole più fini il prelievo avviene nella zona più bassa dell’area donante. Solitamente, dipendendo dall’estensione dell’area da coprire il trapianto di sopracciglia prevede l’innesto di un numero compreso tra 50 e 450 unità follicolari per sopracciglia. Ogni unità follicolare utilizzata contiene di solito 1-2 capelli.
  4. Il dottore effettua le incisioni per creare i siti riceventi in cui saranno innestati i capelli. Gli angoli e le direzioni di innesto sono di vitale importanza.
  5. Le unità follicolari sanno poi innestate all’interno dei siti riceventi.

L’intervento dura dalle 2 alle 5 ore di solito dipendendo dal numero di unità follicolari che saranno innestate.

I tempi di recupero sono solitamente di 5-7 giorni. Vi saranno delle piccole crosticine nella zona innestata che sono destinate a cadere nei 7-10 giorni successivi all’interno. Questo lascerà la zona leggermente arrossata. Il rossore svanirà progressivamente nel corso delle settimane successive.

Dopo 5-7 giorni sará possibile tornare al lavoro.

I capelli trapiantati cadranno dopo 2-3 settimane e ricominceranno a ricrescere attorno ai 3-4 mesi. Le sopracciglia inizieranno ad apparire sempre più dense attorno ai 6-8 mesi. Visto che le sopracciglia sono ricostruite con i capelli provenienti dallo scalpo, che hanno una ricrescita più rapida rispetto alle sopracciglia normali, ogni 10-14 giorni si dovranno accorciare.

I rischi associati a questo tipo di intervento sono minimi e i più comuni sono un rossore più prolungato del normale dell’area innestata o una ricrescita non soddisfacente degli innesti.

 

TUTTI SONO CANDIDATI PER IL TRAPIANTO DI SOPRACCIGLIA?

Solitamente coloro che hanno perso le sopracciglia a causa di fattori genetici, trauma o eccessiva depilazione sono i migliori candidati per l’intervento. In caso la perdita delle sopracciglia sia dovuta ad alopecia areata, alopecia fibrosante frontale o altre patologie, la situazione va valutata caso per caso dal dermatologo e dal chirurgo dato che l’intervento chirurgico potrebbe non produrre i risultati desiderati. È importante poi che le aspettative del paziente siano realistiche.

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento